RAIL, il binario sonoro luminoso di K-array

Il nuovo sistema RAIL è un binario luminoso con audio invisibile integrato, studiato dalla nuova divisione K-Scape, per combinare l’audio con altri elementi sensoriali.
RAIL è uno strumento che unisce audio High-End e illuminazione sia in versione diffusa che spot.
L’azienda toscana K-array è riuscita a integrare perfettamente nel progetto RAIL l’esperienza audio innovativa e la tecnologia di illuminazione high-end (linea di led luminosi omogenei di 1,2 metri adatta a un vasto numero di applicazioni).

La parte luminosa del sistema Rail è composta da 360 LED (realizzati da Nichia) distanziati tra loro soli di 3,5 mm per 3.500 Lumen con temperatura colore di 3.000K (possono essere richieste soluzioni a 2.700 o 4.000K). Questi LED sono inseriti in una struttura riflettente che segna un valore del 98%, con un CRI maggiore di 90.

La linea Rail offre diversi tipologie di distribuzione della luce:
Simmetrica, diffusione della luce ugualmente in tutte le direzioni;
Asimmetrica, la luce è diretta lateralmente su un lato del piano verticale;
Mini Spot, la luce crea faretti fissi;
Electrified Track, i faretti magnetici sono regolabili nella direzione desiderata.

C’è anche la possibilità di aggiungere illuminazione indiretta alla parte superiore dell’unità dei modelli per una copertura completa dell’illuminazione.
Controllo DALI con dimming. Rail può essere applicato in modalità Suspended, Pendant, Flushed e Semi-flushed per adeguarsi al tipo di utilizzo anche in funzione del soffitto.

Rail è un prodotto leggero, veloce da installare e che si integra perfettamente con l’ambiente, offrendo elevate prestazioni.

Di base Rail è disponibile in bianco e nero ma su richiesta può essere colorato secondo la scala RAL. Il campo di applicazione di un sistema come Rail è estremamente ampio e ben diversificato, grazie alle dimensioni molto compatte, la possibilità di agganciare quante unità siano necessarie al progetto e la coincidenza della sorgente audio e luce.

Tutte le opzioni Rail sono dotate di 3 set di trasduttori audio in fibra di vetro da 1 x 5″. Le 12 unità possono essere pilotate da un piccolo amplificatore Kommander-KA02 a 4 canali con DSP integrato per modellare le preferenze audio, il che significa che 48 unità RAIL sono alimentate da l’amplificatore compatto che vanta capacità plug and play e trasmette canzoni da una USB o dispositivo mobile.

“Troppo spesso in fase di progettazione degli ambienti gli architetti pensano in primis alla luce, trascurando invece la diffusione dell’audio, – afferma Andrea Torelli Marketing Communications Manager di K-ARRAY – per avere un  ambiente omogeneo e piacevole da vivere sono necessati entrambi gli elementi. Siamo soddisfatti di poter immettere sul mercato un prodotto che garantisca entrambe le
funzioni con prestazioni eccezionali”.

“RAIL è stato progetttato per andare incontro alle esigenze degli architetti e installatori, che cercano di stupire i loro clienti con soluzioni scenografiche altamente tecnologiche e prestazioni di qualità – afferma Stefano Zaccaria, VP Sales & Marketing di K-ARRAY – RAIL è perfetto per installazioni in ambienti tipici dei mercati Retail, nel Corporate, nello Yachting e più in generale nel “Luxury”. Le infinite opzioni di installazione, l’ottimo rapporto dimensioni-peso unite e al delicato equilibrio tra materiali durevoli e tecnologia avanzata, fanno di RAIL una soluzione irrinunciabile”.

K-SCAPE di K-array
Rail fa parte della nuova divisione KSCAPE di K-array, che mira ad armonizzare molteplici funzioni in un unico prodotto da offrire ad  architetti progettisti. La nuova divisione è guidata da Thomas Riby, con l’obiettivo di sostenere e sviluppare un nuovo mercato utilizzando la sua conoscenza estesa nel settore commerciale e del lusso. “Sono molto lieto di rientrare a lavorare in K-ARRAY, dopo 5 anni di esperienza nel settore del lusso e ospitalità, – dichiara soddisfatto Thomas Riby – i nuovi prodotti K-array sono molto innovativi e trovano una collocazione nel mercato ben definita. Sono davvero stimolato ad affrontare questa nuova sfida”.

Giorgio Linea Showroom
SCORRI SU